Brutta sconfitta a Winterthur

Che non si potesse pensare di continuare all’infinito la serie di vittorie che ha contraddistinto gli ultimi due mesi era un fatto di cui tutti erano consapevoli, così come tutti sapevano che prima o poi ci sarebbe stato un passo falso. E questo passo falso è stato compiuto oggi a Winterthur, in casa di una diretta inseguitrice e concorrente per un posto nei playoff.

Eppure la partita non era iniziata male. Nonostante la grande risolutezza messa in campo dalle padrone di casa sin dal primo minuto, le bellinzonesi erano riuscite a contenere i danni, mantenendo il passo e concludendo il primo quarto sul 23-20. Il secondo quarto, giocato sugli stessi toni,  permetteva addirittura di recuperare e di andare alla pausa sul 40-40.

Che tuttavia non fosse una giornata felice lo si poteva già intuire da un gioco non all’altezza di quello messo in evidenza negli ultimi appuntamenti, costellato da troppi errori individuali, ma anche da un’evidente difficoltà a recitare con l’abituale ordine gli schemi tanto efficaci nel recente passato. Inevitabile la sfuriata di coach Aiolfi nella pausa, che però non poteva capovolgere la dinamica dell’incontro.

Infatti alla ripresa le padrone di casa hanno pigiato sull’acceleratore, mettendo a segno un parziale di 18-10 nel terzo quarto e poi, grazie anche alla progressiva uscita per falli di Jackson, Sohm, Voumard e Bordoli (forse un po’ severo il metro di giudizio adottato dagli arbitri), un 26-14 nell’ultima frazione che non ha lasciato scampo alle ospiti.

Grazie alla differenza canestri nei due incontri diretti (con una vittoria per parte), al Winterthur è riuscito il sorpasso, di modo che il Juice Bellinzona occupa ora la quarta posizione al termine del secondo turno preliminare.

BC Winterhtur – Juice Bellinzona                 84 – 64 (23-20, 17-20, 18-10, 26-14)

Reed (20), Sohm (11), Voumard (2), Bordoli, Ndombele, Lamprecht, Bianda (2), Meroni, Jackson (25), Mossi, Lopez (4)

No Replies to "Brutta sconfitta a Winterthur"


    Got something to say?

    Some html is OK