Una vittoria sofferta che lascia tutto aperto

La terza partita di semifinale contro l’Élfic Friborgo poteva rappresentare l’ultima spiaggia per il Juice Bellinzona: dopo due sconfitte, un terzo insuccesso avrebbe significato l’eliminazione delle ticinesi e il passaggio del turno da parte delle friborghesi. E il timore che le ragazze di Aiolfi potessero in qualche modo soffrire di un timore reverenziale nei confronti delle protette di Plassard poteva apparire concreto, dopo tre sconfitte di fila nel corso delle ultime due settimane.

Invece la partita di oggi ha avuto una storia, e soprattutto un esito, ben differenti. Le bellinzonesi hanno messo in campo concentrazione, grinta e risolutezza, e hanno approfittato di una Jackson finalmente di nuovo in grande spolvero.

Come da copione le ospiti si portano subito avanti, ben decise a chiudere la contesa nel più breve tempo possibile. Tuttavia, dopo aver raggiunto un vantaggio di sei punti (9-15 al sesto minuto) subiscono la rimonta delle bellinzonesi, che compiono dapprima il sorpasso, per poi portarsi avanti fino al 24-17.

Il secondo quarto è tutto all’insegna delle padrone di casa, che allungano e accumulano al quinto minuto un vantaggio di 11 punti, che alla pausa scende però a sei punti (41-37).

Al rientro dalla pausa il Bellinzona sembra tenere, ma sarebbe fare il calcolo senza tenere conto della voglia delle ospiti di chiudere la contesa. Così  al quarto minuto si registra l’aggancio (50-49), e quindi il sorpasso, che al termine della frazione vede l’Élfic avanti 55-58.

All’inizio dell’ultimo tempo il timore che le friborghesi mettano a segno il ko è concreto. Il quinto minuto vede il vantaggio massimo delle ospiti (59-66), ma a quel punto il Bellinzona reagisce. A due minuti dal termine vi è il pareggio (68-68), ma quando a 13 secondi dal termine la Mayombo realizza due tiri liberi i giochi sembrano fatti. Invece sul rilancio la palla giunge alla Jackson, che a 4 secondi dalla sirena, con estrema freddezza, mette a segno un tiro da tre punti che fissa il risultato sul 71-70 e manda tutti alla quarta partita.

Degno di nota il folto pubblico accorso al Palasport. che ha sorretto a gran voce le padrone di casa, come non era più avvenuto da molto tempo, spingendole letteralmente verso il successo.

Ora i destini della semifinale sono rimandati alla quarta partita, in programma martedì 8 maggio 2018 alle 20.30 al Palasport.

JUICE BELLINZONA – ÉLFIC FRIBORGO    71 – 70  (24-17, 17-20, 14-21, 16-12)

Jackson (32), Reed (22), Sohm (2), Voumard (10), Ndombele Lamprecht, BIanda, Meroni, Franscella (3), Mossi, Lopez (2)

 

No Replies to "Una vittoria sofferta che lascia tutto aperto"


    Got something to say?

    Some html is OK